Diritto di replica

Giu 21, 2021
Diritto di replica

Ad un anno dalla creazione del Comitato di cittadini, contro il taglio dei Tigli di viale IV Novembre a Empoli, con le due iniziative fatte sul viale e la grande partecipazione attiva dei cittadini per una forte preoccupazione sulla mal gestione del nostro verde.

Iniziativa che ha ottenuto la sospensione del taglio. In questi giorni sono arrivati circa 10 avvisi a persone, tra cui componenti della Comunità in Resistenza, di presentarsi alla caserma dei carabinieri per l’avvio di un avviso di indagine.

Si parla di diffamazione e querele per alcuni commenti fatti sui social in riferimento ad un articolo de La Nazione.

Il diritto di replica è un diritto non sanzionabile!

Fortunatamente non siamo ancora in una nazione in cui la libertà di pensiero e di parola sono negate, ci sorprende che iniziative del genere siano intraprese proprio da chi dovrebbe avere a cuore la libertà di espressione negata in molte parti del mondo.

Se vuol essere un atto intimidatorio e repressivo nei confronti di chi in questi anni si batte per la tutela dell ambiente non sarà una visita dei carabinieri a casa di un nostro attivista a farci indietreggiare nel percorso di autorganizzazione contro la devastazione dell’ambiente.

Ancora una volta non fermeremo i nostri diritti di replica e la nostra voce di dissenso verso un giornalismo assecondato al potere che vorrebbe prendere il sopravvento.

Csa Intifada/ Comunità in Resistenza Empoli