🇯🇴 La Toscana non è zona di guerra fuori le basi dalla nostra  terra!  Corteo Fermare l’escalation – Pisa

🇯🇴 FREE PALESTINE STOP BOMBINGGAZA 🇯🇴

👉Il 21 ottobre manifestazione nazionale e generale a San Pietro a Grado – PISA!

👉FERMARE L’ESCALATION UNITƏ CONTRO GUERRA, ARMI E FOSSILE.
NESSUNA BASE PER NESSUNA GUERRA!

Si è conclusa la giornata di mobilitazione generale del Movimento No Base – Né a Coltano né altrove contro l’ampliamento della base militare nell’area ex-Cisam e la costruzione di nuove strutture militari nei territori di Coltano e Pontedera. Nonostante la pioggia battente, divers migliaia di persone hanno oggi attraversato un tratto di parco giá devastato dalle recinzioni militari di due aree militari contigue. Dopo aver stata segnalato la base di Camp Darby con una fila di orsacchiotti per richiamare le morti dei bambini e delle bambine palestinesi, siamo arrivatə davanti le reti dell’ex-CISAM che sono state simbolicamente tagliate.

Oggi siamo scesə in piazza non solo contro una sempre più evidente militarizzazione dei territori ma anche per sottolineare come ci sia una forte continuità tra questi processi e le attuali politiche di guerra messe in campo dai governi europei e mondiali. Lottare contro la costruzione di nuovi basi è una delle traiettorie di lotta contro un’escalation globale di conflitti. Scendere in piazza contro la guerra oggi più che mai ha significato lottare contro gli schemi patriarcali, nazionalisti e ecocidi che sono alla base del pensiero bellico, contro l’estrattivismo fossile che è una delle cause di ampliamento dei conflitti e contro i massicci piani di investimenti dirottati verso il riarmo e le fonti fossili.

Vogliamo risposte all’aumento del costo della vita, non una nuova occupazione militare dei nostri territori.
Vogliamo investimenti su sanità, scuola e servizi pubblici, non un aumento delle spese militari.
Vogliamo risposte concrete contro il cambiamento climatico, non ulteriore devastazione ambientale.

Contro l’escalation e il riarmo globale, fermiamo la costruzione della base militare nell’area ex-CISAM!

Liberiamo il parco dalle basi militari e dalle guerre: INVASA LA BASE CISAM A SAN PIERO A GRADO!

Più di 5mila persone sotto la pioggia.
Abbiamo portato la nostra rabbia e la nostra determinazione oltre le reti.
In centinaia abbiamo invaso la base del CISAM, abbiamo liberato il parco dall’occupazione militare.

Decine e decine di metri di filo spinato sono cadute, a poca distanza dai plotoni di forze di occupazione abbiamo piantato bandiere della pace e del movimento no base.

La nostra lotta  non si è fermata solo alla denuncia fortissima delle catastrofi che “guerra, armi e fossile” stanno producendo per tutta la società, ma ha voluto mettere in pratica un messaggio: è possibile e necessario prendere posizione e parte attiva contro l’ escalation della terza guerra mondiale!
È possibile costruire, prendersi centimetro per centimetro, una pace reale, fatta dai popoli che sono stanchi e vogliono libertà, giustizia, diritti per tutte e tutti!